BlogNews BlogNews lavagnabianca | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

lavagnabianca RIPENSARE LA SCUOLA
Cui prodest?
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 5 marzo 2010

Recentemente, una giovanissima collega mi ha chiesto in prestito il "mio materiale": sarebbe quell'insieme di lavori, riflessioni, mappe cognitive, griglie di valutazione, proposte ed esperienze didattiche che ogni insegnante ha (dovrebbe aver) fatto e conservato nel corso della professione.

Questo "materiale" non viene elaborato e conservato perchè qualcun altro se ne serva. Serve all'insegnante che lo ha prodotto, una specie di brogliaccio che dura tanto quanto dura la vita lavorativa del docente, che cambia continuamente, che si arricchisce o diminuisce di volume per rigetto di parti obsolete e ormai inutili.

Poi é ovvio, o quasi, che una volta in pensione, tutto 'sto malloppo non lo butti:
lo tieni lì da parte, un po' perché é un pezzo importante del passato, un po' perché può arrivare una giovane collega a chiedertelo in prestito.

La giovane collega é stata sinceramente soddisfatta di aver potuto accedere alla biblioteca del mio passato lavorativo, dice che le é servito molto.
E vorrei vedere! Tutto serve: anche la buccia dell'arancia per profumare la cucina.

Ma se dell' ISTRUZIONE  non gliene importa più nulla a nessuno, a chi ha giovato e a chi giova? Cui prodest? Sono solo foglie secche per l'erbario di una ragazza volonterosa, amica di un'anziana che volonterosa lo é stata, e assai.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. istruzione didatica

permalink | inviato da mariabetta il 5/3/2010 alle 14:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
E' finita l'estate
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 11 settembre 2009

                                                                                           Professori scontenti
Bidelli lamentosi
Genitori esigenti
        
       Ragazzi sospettosi
         di essere deficienti.

   Libri costosi e
brutti
    Famiglie scoglionate
     che ce l'hanno con tutti.

                         
  E' finita l'estate.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. inizio della scuola

permalink | inviato da mariabetta il 11/9/2009 alle 0:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Libertá vo' cercando.
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 14 ottobre 2008
La vera libertá non consiste nel poter dire ció che si pensa, ma nel poter pensare ció che si dice.

Antonio Machado

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libertá di parola libertá di pensiero

permalink | inviato da mariabetta il 14/10/2008 alle 22:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Il prezzo del pensiero
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 26 settembre 2008
 

Si potrebbe fissare un prezzo per i pensieri. Alcuni costano molto, altri meno. E con che cosa si pagano i pensieri? Credo con il coraggio.

                  Ludwig Wittgenstein




permalink | inviato da mariabetta il 26/9/2008 alle 1:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Educare o convincere?
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 25 giugno 2008
 


Educare non è convincere, ma fornire gli strumenti perché si possa arrivare alle proprie convinzioni; con le parole si insegna, solo se queste sono coerenti con i gesti.
                                                                     Gherardo Colombo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libertà apprendere

permalink | inviato da mariabetta il 25/6/2008 alle 9:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sostanza, non belle parole
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 14 giugno 2008
 
Bisognerà a volte concedere ai giovani di seguire il loro impulso, ma solo quando lo faranno di slancio, quando non potranno imporsi il silenzio (…).
Li tocchi, però la sostanza, non le belle parole; altrimenti l'eloquenza sarà loro nociva, se non provocherà desiderio di contenuti, ma compiacimento di se stessa.

                                                                                              (Seneca, Lettere a Lucilio, 52)



permalink | inviato da mariabetta il 14/6/2008 alle 12:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Com'é dolce la libertà
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 8 giugno 2008

"Idarne, il consiglio che ci dai non è imparziale: tu ci consigli avendo esperienza di una cosa e non dell'altra: sai bene che cosa significhi essere schiavi, ma la libertà non l'hai mai provata, non sai se è dolce o no. In effetti, se l'avessi provata, ci inviteresti a difenderla non solo con le lance, ma persino con le scuri".

ERODOTO – LE STORIE. Libro VII




permalink | inviato da mariabetta il 8/6/2008 alle 12:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Che é un susino, lo vedi?
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 6 giugno 2008
 


Il susino

Nel cortile c'e un susino.
Quant'è piccolo, non crederesti.
Gli hanno messo intorno una grata
perché la gente non lo pesti.

Se potesse, crescerebbe:
diventar grande gli piacerebbe.
Ma non servono parole:
quel che gli manca è il sole.

Che è un susino, appena lo credi
perché susine non ne fa.
Eppure è un susino e lo vedi
dalla foglia che ha.

Bertold Brecht


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crescere

permalink | inviato da mariabetta il 6/6/2008 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Riflessioni: necessità di cambiamenti
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 3 giugno 2008
 

"Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce."

Pablo Neruda




permalink | inviato da mariabetta il 3/6/2008 alle 18:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Riflessione: serve una grammatica dell'addio?
post pubblicato in RIFLESSIONI, il 1 giugno 2008
 
"Tito Barozzo era lì. Prese la chiave, aprì il portone, poi si rivolse a me e mi avvinghiò con le braccia, e mi tenne stretto stretto al suo petto; mi baciò e le nostre lacrime si confusero insieme sui nostri visi..Che momento! Mi pareva d'essere in un sogno... e quando ritornai in me io ero solo, appoggiato al portone dell'Istituto, chiuso.
                                          Tito Barozzo non c'era più."

Vamba – Il giornalino di Gian Burrasca


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Vamba Gianburrasca abbandono scolastico

permalink | inviato da mariabetta il 1/6/2008 alle 11:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre